Cascata sulla Parete est del Catinaccio

Circa 600 metri la parete, più la cresta. IV+ su roccia e WI 5+

Stupenda linea invernale sulla parete est del Catinaccio, dove in alto si scala una cascata a picco nel vuoto della ripida parete.
Noi abbiamo seguito la soluzione più logica, ovvero siamo saliti per la via Dimai fino a raggiungere il ghiaccio. La cascata poi è uno spettacolo unico, ripida e in piena parete, ma nel nostro caso il ghiaccio era duro come il cemento e molto spaccoso. La discesa dalla normale sull'affilata e panoramica cresta è la ciliegina sulla torta di un giro veramente mozzafiato. Scalare in Dolomiti durante l'inverno è un qualcosa di veramente impagabile, con le picche su una linea del genere poi ...

Salita effettuata a comando alternato il 15 febbraio 2020 con Damiano Cicinelli. Il collaudato sistema del fornelletto garantisce il massimo della leggerezza possibile. Come si può vedere nel video, anche mentre il primo di cordata scala, si riesce a fare dell'acqua, eliminando così qualsiasi perdita di tempo. Naturalmente fin quando scalavamo su roccia, nello zaino avevamo anche i ramponi e le viti. Per il resto dentro c'era solo un piumino che indossava chi era in sosta a fare sicura, delle barrette e il CamelBak con poca acqua per volta, giusto quella che riuscivamo a consumare prima che ghiacciasse.

Ormai in vista della cascata, Damiano scala l'ultimo tiro interamente su roccia
Ormai in vista della cascata, Damiano scala l'ultimo tiro interamente su roccia
Partenza ancora su roccia pura, ma in alto il terreno diventa misto
Partenza ancora su roccia pura, ma in alto il terreno diventa misto
Primo tiro ripido della cascata
Primo tiro ripido della cascata
Ormai quasi in cresta, all'uscita della parete
Ormai quasi in cresta, all'uscita della parete
Tramonto su un mare di cime dolomitiche, meraviglia unica
Tramonto su un mare di cime dolomitiche, meraviglia unica