Gran Zebrù - Parete Nord

Il 25 maggio 2020 con Fabio Tamanini e Graziano Bianchini abbiamo salito questa bellissima parete di 1.000 metri complessivi, partendo direttamente da Trento a mezzanotte.


Kurt Diemberger l'ha definita come << la più bella parete di ghiaccio delle Alpi>>, ma ogni anni che passa è sempre più difficile trovarla in buone condizioni, motivo per cui non viene quasi mai salita, nonostante l'inopinabile bellezza.
Noi abbiamo approfittato al meglio di un netto calo termico che ha reso la parete completamente immobile nella morsa del gelo, non si muoveva davvero nulla e dunque le condizioni di salita erano sicure. La combinazione di freddo sufficiente per garantirne un'ascesa sicura e buone condizioni della parete, generalmente capitano pochissime volte all'anno.