ROCCIA

La mia attività su roccia si concentra principalmente in Dolomiti, visto che sono le montagne di "casa". Il discorso è sempre il medesimo, mi piace scalare le linee logiche e naturali delle pareti, prediligendo questo aspetto piuttosto che cercare la roccia più bella.
Io sono dell'idea che l'alpinismo classico in Dolomiti al giorno d'oggi è morto, non c'è più spazio per fare nuove salite sulle grandi pareti, seguendo le linee logiche ed evidenti.  Dunque dal momento in cui a me interessa salire solo questo tipo di vie, mi limito a ripetere i capolavori alpinistici del passato che più mi ispirano, senza nessuna pretesa, ma solo per un piacere personale.


Invernale sulla Parete Nord di C. Grande di Lavaredo

Pizzo Badile - Via degli Inglesi

Civetta - Via Philipp-Flamm

Agner - Via Jori

Spiz d'Agner Nord - Gran Diedro Castiglioni/Detassis

Marmolada - Via Messner/Renzler (Sudtirolerweg)

Marmolada - Tempi Moderni

Marmolada - Via Vinatzer-Messner.

Crozzon di Brenta - Diedro Aste

Via Ey de Net - Tofana di Rozes

Cima Ovest di Lavaredo - Via Cassin-Ratti

Cima Ovest di Lavaredo - Via Schatten der Grossen

Cima Piccola di Lavaredo - Via Del Vecchio-Zadeo

Cima Rosetta - Via Super clessidra (apertura nuova via)

Brenta Alta - Via Elisir di Giovinezza

Val Gabbiolo - Punta Graffer

Care Alto - Via Sogni Erotici

Massiccio di Cima Tosa; Angolo delle Streghe - Via Specchio Magico

Sass de la Crusc - Diedro Mayerl

Cima dei Mugoni - Diedro Vinatzer

Roda di Vael - Moulin rouge

Cima alle Coste - Via della Rinascita

Piccolo Dain - Via Canna d'organo

Monte Brento - Via degli amici

Mandrea - Via Fiore di Corallo

Falesia e Dry Tooling