Cresta Kuffner e M. Bianco con partenza da Entreves e arrivo a Bionnay(Francia)

38 km; 4.000 m di dislivello in salita; 4.250 in discesa; D; IV su roccia.

Il giorno 1 agosto 2018 sono partito dalla chiesa di Entrevers(Courmayeur), ho imboccato il sentiero per il Rifugio Torino, da dove mi sono diretto alla Kuffner. Salita la cresta e raggiunta la vetta del Mont Maudit, sono andato in cima al Bianco e sceso dalla via normale francese fino al fondovalle, dove, sotto un diluvio impietoso, ho terminato il la corsa alla chiesetta di Bionnay(Saint-Gervais). Infine, in autostop, sono tornato alla mia auto parcheggiata a Courmayeur.

Ho passato davvero una bella giornata in montagna, la Kuffner, anche se magari meno bella delle superlative creste che partono dalla Val Veny, è assolutamente piacevole e in un bel contesto ambientale. Nel complesso la traversata è splendida, si ha la possibilità di assaporare tutti i tipi di ambienti presenti sul massiccio del Monte Bianco. 

L'unico neo, per me è stato il cronometro, ci ho messo 14 ore, troppe, avrei sicuramente potuto metterci molto meno. Come potete vedere nel 3D del tracciato presente nel video, ho subito sbagliato percorso all'inizio del sentiero che sale verso il R. Torino, a causa della totale mancanza di segnaletica ad un bivio, perdendo almeno mezzora in quel frangente. Poi lungo la cresta sono finito due volte nella nebbia in punti cruciali dove avevo bisogno di visione per capire dove andare, perdendo non solo ancora tanto tempo, ma sopratutto fluidità e ritmo. La totale mancanza di rigelo, nella parte bassa della cresta, che in certi tratti mi faceva sfondare fino alle ginocchia, invece non ha influito minimamente, in quanto i tratti nevosi sono pochi e brevi. Se la salita è stata travagliata, almeno in discesa sono riuscito a dare il massimo, scendendo di corsa ad alto ritmo senza sosta fino all'arrivo. Pur avendo dovuto cambiare programmi in corso d'opera, in quanto volevo arrivare a Les Houches, ma al Nid d'Aigle, terminale del trenino, la polizia mi ha vietato di scendere lungo i binari, anche giustamente, dato che il trenino è in funzione, così ho dovuto cambiare valle di discesa e paese d'arrivo. Poco male direi...

La chiesa di Entrevers, ovvero il punto di partenza
La chiesa di Entrevers, ovvero il punto di partenza
Tante nebbie ...
Tante nebbie ...
Sul versante francese il tempo è leggermente migliore
Sul versante francese il tempo è leggermente migliore
In vetta al Mont Maudit 4.468 m
In vetta al Mont Maudit 4.468 m
In vetta al Bianco. 4810 m
In vetta al Bianco. 4810 m
All'arrivo davanti alla chiesetta di Bionnay
All'arrivo davanti alla chiesetta di Bionnay